Yamaha Pianoforti
City Concert
Jan Pušnik, Hana Bitenc, Sara Köveš

Pianoforte Poetico

11/12/2021 Auditorium Casa della Musica ore 17.00

Programma:  

  • F. Schubert, Fantasie "Wanderer"
  • J. Brahms, 4 pieces op. 119 
  • R. Schumann, Kresleriana op. 16 

Poesie di Marko Kravos (traduzioni di Daria Bertocchi)

  • Vento, Suoni (Veter, Glasovi)
  • Il canto della libagione (Pitna pesem)
  • Ricominciare (Na svoje)
  • Pesem (Poezija)

Jan Pušnik ha iniziato il suo percorso musicale all'età di 6 anni nella Scuola di Musica Fran Korun Koželjski di Velenje e il Liceo Artistico Musicale con i professori Matjaž Železnik, Jelka Hrovat e Sanja Mlinar Marin. Ha proseguito gli studi di pianoforte con il prof. Hinko Haas all'Accademia Musicale di Lubiana. Nel 2019/2020 ha studiato a Cracovia con la professoressa Marianu Sobula. Ora sta studiando sotto la guida della professoressa Dubravka Tomšič Srebotnjak. Ha suonato come solista con numerose orchestre, anche di ottoni, e in diverse formazioni da camera. Ha partecipato a diversi concorsi internazionali in Italia, Austria, Polonia e Slovenia e al concorso nazionale TEMSIG 2016. Nel 2017 ha vinto il 1° posto nella sua categoria e ha ottenuto il 2° premio al Concorso Internazionale di Musica Tomaž Holmar. È membro del gruppo da camera Quartet Four Characters che ha vinto una targa d'oro e il 1 ° premio al concorso nazionale TEMSIG nel 2018. Ha eseguito il Concerto per pianoforte di Grieg con la RTV Slovenia Symphony Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Slovena alla Slovenian Philharmonic Hall, per il quale ha ricevuto il premio Prešeren dell'Accademia Musicale di Lubiana. Ha seguito mastercalss e corsi di perfezionamento con illustri pianisti e didatti fra cui László Baranyay, Aleksander Serdar, Oleg Marshev e Ruben Dalibaltayan.

Hana Bitenc, nata nel 1997, studia pianoforte dall'età di 5 anni con la professoressa Vlasta Doležal Rus. Ha continuato la formazione al Conservatorio di Lubiana con la professoressa Lidija Malahotky Haas. Si è diplomata in pianoforte con il professor Hinko Haas all'Accademia Musicale di Lubiana. Attualmente studia con il professor Ruben Dalibaltayan. Ha partecipato a numerosi concorsi internazionali e statali, dove ha vinto numerosi premi e riconoscimenti (1° posto al concorso internazionale Tartini; 1° premio al concorso internazionale Euritmia di Povoletto; 1° premio assoluto al Concorso pianistico della Carinzia con duo pianistico, 2° premio al Concorso Internazionale Città di Palmanova, premio speciale per la migliore esecuzione di una composizione di un compositore sloveno al Concorso Temsig, 3° premio al Concorso Internazionale Giovani Virtuosi di Zagabria, 2° premio al Concorso Internazionale Zlatko Grgošević di Zagabria). A undici anni ha eseguito il Concerto per pianoforte e orchestra in re maggiore di Haydn. Ha frequentato masterclass con rinomati pianisti come Arbo Valdma, Claudio Martinez Mehner, Jasminka Stančul, Sijavuš Gadžijev e altri. Si esibisce regolarmente come solista e in vari ensemble (solo recital Ob klavirju  Slovenian Philharmonic; concerto solo e da camera nella Stagione Concertistica  dell'Accademia Musicale 2019 - 2021; Piano Days EPTA; Gala concerto di capodanno nella Sala dei Cavalieri - Brežice; Festival Arsana ...). Fa parte del trio La mer. Dal 2018 è borsista della Città di Lubiana.

Sara Köveš ha iniziato lo studio del pianoforte a otto anni a Lendava, sua città natale e ha continuato al Conservatorio di Maribor. Ha partecipato anche al corso preparatorio all’Università di Graz. Nel 2017 si è laureata con successo e si è iscritta all’Accademia di Musica di Lubiana, dove ha studiato con il M° Aleksandar Serdar. Ha frequentato masterclass e seminari con rinomati maestri, tra i quali Ruben Dalibaltayan, Jasminka Stančul, Håkon Austbø e Rita Kinka. Ha ricevuto premi in molti concorsi nazionali ed internazionali. Si è esibita come solista con l’orchestra d’archi del Conservatorio di Maribor al Teatro nazionale sloveno di Maribor, ha eseguito il Concerto per pianoforte n. 3 di Beethoven con l’orchestra sinfonica della RTV Slovenia sotto la direzione di Larsen-Maguire e ha partecipato a molte rassegne e festival pianistici. 


Marko Kravos, (1943) poeta sloveno di Trieste, scrittore per l’infanzia, saggista, traduttore. È membro del Direttivo della Lega degli scrittori sloveni di Lubiana e dell'associazione internazionale scrittori PEN: negli anni 1996-2000 è stato presidente del Centro PEN Sloveno. Attualmente presidente dell'Associazione Bralna značka Slovenije (Contrassegno di lettura, ) e Presidente Gruppo-Skupina 85 a Trieste.
Sono 26 le sue raccolte di poesia e 16 edizioni librarie in prosa per l'infanzia. È tradotto in 28 lingue.
Traduce dall'italiano, dal serbo-croato e spagnolo. 
Premi - nazionali sloveni: Prešeren, Zlatnik poezije; in Italia: Astrolabio d’oro a Parma, Premio Reggio Calabria, Scritture di frontiera a Trieste.
Raccolte recenti: Impulsi di coppia – Parni zagon  (Catania 2013), Sol na jezik - Sale sulla lingua, (Trieste 2013), V kamen, v vodo (poesia scelta, Ljubljana 2013),  So na jezik (serbocroato. Banja Luka 2016), U kamen, u vodu (p. scelta Beograd 2016), Zlato ustje – L’Oro in bocca (Trieste 2017), Kot suho zlato (Ljubljana 2017), Quattro venti – Štirje vetrovi (Salerno 2019), Poslanice v 12 zlogih, (Lj. 2020) Matični vosek, (Lj. 2020).
Prosa per l’infanzia (pubblicazioni bilingui): L’età dei geni /Leta genijev,(Trieste 2014, progetto EU Lingua /Jezik); Favole, una per ogni dito / Pravljice, za vsak prst ena, (Trieste 2018); Hiša selivka / La casa migrante (Ljubljana 2021).

Torna indietro

Altri eventi “City Concert”

Eventi trascorsi
20/11/2021
Capitol ore 21.15
Aldo Orvieto, Alvise Vidolin
Pianoforte e live electronics
L’interpolazione creatrice della mano dell’interprete e l’invenzione del musicista al live electronics in questo concerto formano un’unità, si integrano, diventano condizione essenziale per il pensiero e l’esecuzione musicale. (Aldo Orvieto e Alvise Vidolin)
20/11/2021
Teatro Verdi - Spazio Due ore 18.00
Giovanni Mancuso, Aldo Orvieto
Omaggio a Sylvano Bussotti, Louis Andriessen, Frederic Rzewsky
Il progetto di Giovanni Mancuso e Aldo Orvieto è stato concepito come omaggio alle grandi figure del Novecento musicale, quali sono state Silvano Bussotti, Louis Andriessen e Frederic Rzewsky
20/11/2021
Teatro Verdi - Spazio Due ore 15.00
Maria Iaiza, Luca Chiandotto, Giorgio Klauer
Mantra
Protagonista è un organico non tradizionale, in cui i pianisti suonano oltre al loro strumento anche cimbali antichi e woodblock e agiscono sui modulatori ad anello e la radio ad onde corte che compongono la parte dell’elettronica, eseguita congiuntamente al regista del suono.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 18.30
Elia Cecino
Dal 2014 Elia Cecino si esibisce con continuità in recital solistici e cameristici spaziando nel repertorio  presso numerose sale europee.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 17.00
Duo Olga Gavryliuk e Iuri Marchesin
Il duo pianistico Gavryliuk-Marchesin, nasce nel 2016 sotto la guida del M° Isabella Lo Porto.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 15.30
Sebastiano Gubian
Si laurea presso il Conservatorio di Trieste con 110 e lode, sotto la guida di G. Albanese.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 12.10
Massimiliano Grotto
Classe 1997, inizia lo studio del pianoforte all'età di otto anni. Frequenta il Biennio Accademico presso il Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto sotto la guida del M° Massimiliano Ferrati, con il quale ha conseguito il diploma triennale con il massimo dei voti e la lode.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 10.45
Sebastiano Mesaglio
“Un pianista che è veramente musicista nel senso più ampio del termine: usa intelletto, fantasia e sensibilità in un equilibrio mirabile” Luca Ciammarughi – Radio classica.
19/06/2021
Teatro Verdi ore 21.00
Roberto Prosseda
Dante d'improvviso di Cristian Carrara

In prima esecuzione assoluta la nuova commissione di Piano City Pordenone in occasione dell’Anno di Dante. Con musiche di Bach, Liszt, Schumann, Brahms, Chopin e Mendelssohn.

 

19/06/2021
Convento di San Francesco ore 18.30
Leonardo Colafelice

Leonardo Colafelice nell’agosto 2016 è risultato il vincitore del Secondo Premio nel prestigioso concorso “Cleveland International Piano Competition” ricevendo inoltre tre premi speciali.

19/06/2021
Convento di San Francesco ore 17.00
Elisa Rumici
Elisa Rumici è una pianista italiana. Ha vinto 24 tra primi premi e primi premi assoluti in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ottenendo la possibilità di esibirsi (sia come solista che come camerista) in importanti festival musicali e in prestigiose sale come la Fazioli hall di Milano o le Sale Apollinee del teatro La Fenice di Venezia.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 15.30
Kostandin Tashko
Kostandin Tashko è nato a Tirana nel 1997 e da poco tempo sta frequentando il corso di laurea sotto la guida della prof.ssa Teresa Trevisan al Corservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. All’età di 23 anni Kostandin è uno dei più giovani artisti che hanno ottenuto la nomina per il più prestigioso premio “Strumentista dell’anno” in Albania.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 12.10
Adelajd Zhuri
Adelajd Zhuri nato in Albania nel 1998, ha iniziato a studiare il pianoforte all'età di sei anni con l'importante didatta albanese Valbona Kasaj.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 10.45
Elisa Bordin
Elisa Bordin nata nel 1998 a Vicenza, intraprende lo studio del pianoforte con M° Maddalena Falda. Dal 2016 studia con il M° Marian Mika, dapprima presso l’Accademia Chopin e, dal 2020, presso l’Accademia A. Pozzi di Corsico.
18/06/2021
Capitol ore 21.00
Pasquale Iannone e Leonardo Colafelice con Orchestra da camera e I Papu
Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns (1835-1921) per orchestra da camera

Grande fantasia zoologica di Camille Saint-Saëns (1835-1921) per orchestra da camera con due pianoforti, in occasione del centenario della morte dell’autore. Opera eseguita postuma (26 febbraio 1922) per volontà del compositore per i toni umoristici e canzonatori nei confronti dei pianisti e dei musicisti dell’epoca. 

Con la straordinaria partecipazione di Pasquale Iannone e Leonardo Colafelice, pianoforti, e del duo comico I Papu. Copione inedito dei Papu su commissione di Piano City Pordenone.