Supermercati Visotto
City Concert
Pasquale Iannone e Leonardo Colafelice con Orchestra da camera e I Papu

Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns (1835-1921) per orchestra da camera

18/06/2021 Capitol ore 21.00

Pasquale Iannone pianoforte
Leonardo Colafelice pianoforte

Giada Visentin, violino I
Eleonora De Poi, violino II
Jessica Orlandi, viola
Marco Venturini, violoncello
Alessandro Bizzarro, contrabbasso
Lucija Kovačević, flauto e ottavino
Nicola Bulfone, clarinetti
Francesco Tirelli, percussioni

con la partecipazione del duo comico I Papu

Grande fantasia zoologica di Camille Saint-Saëns (1835-1921) per orchestra da camera con due pianoforti, in occasione del centenario della morte dell’autore. Opera eseguita postuma (26 febbraio 1922) per volontà del compositore per i toni umoristici e canzonatori nei confronti dei pianisti e dei musicisti dell’epoca. 

Con la straordinaria partecipazione di Pasquale Iannone e Leonardo Colafelice, pianoforti, e del duo comico I Papu. Copione inedito dei Papu su commissione di Piano City Pordenone.

 

Pasquale Iannone

Ha riscosso successi in prestigiosi concorsi internazionali come il “Casella” a Napoli, il “Gina Bachauer” a Salt Lake City , il “New Orleans” (USA), la Web Concert Hall Int. Competition (USA).
Attualmente, nel prosieguo di una carriera che lo ha portato a suonare sia in recital che da solista con l’orchestra in Italia, USA, Giappone, Germania, Romania, Spagna, Belgio, Turchia, Sud Africa, Francia, Corea del Sud, Inghilterra, Scozia, Venezuela, Messico, in templi del concertismo come la Carnegie Hall a New York, la Sala Verdi di Milano, la Kumho Recital Hall di Seoul, Pasquale Iannone si è affermato come pianista e come didatta di caratura internazionale.
Le sue incisioni discografiche e le sue esecuzioni di brani come il Concerto op. 59 di Moszkowsky e del Concerto n. 4 di Scharwenka, oltre che del repertorio più consueto, lo hanno collocato nella cerchia dei migliori pianisti italiani apprezzati anche all’estero.

Leonardo Colafelice

Si è diplomato nel 2014 nella classe del M° Pasquale Iannone, presso il Conservatorio di Musica "Niccolò Piccinni" di Bari.
Nell’agosto 2016 è risultato il vincitore del secondo premio al concorso “Cleveland International Piano Competition”, inoltre ha vinto il terzo premio e il premio del pubblico al Gurwitz International Piano Competition di San Antonio (Texas, USA).
Tra il 2012 e il 2013, ha vinto il primo premio in sei tra le più importanti competizioni per giovani pianisti: "Gina Bachauer" a Salt Lake City (USA), "Thomas & Evon Cooper" a Oberlin e Cleveland (USA), "Eastman" a Rochester (USA), "Yamaha USASU" in Arizona, "Aarhus" in Danimarca, "Hilton Head" in South Carolina (USA).
Colafelice è regolarmente invitato a suonare nelle principali città italiane, così come all'estero, e si è esibito con numerose e prestigiose orchestre tra cui la Cleveland Orchestra e la Israel Philharmonic Orchestra.

Giada Visentin

Nel 2019 ha concluso il Biennio Specialistico al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste con lode e menzione d'onore sotto la guida del M° M. Belli. Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha tenuto diversi concerti anche in qualità di solista per prestigiose istituzioni musicali in Italia e all'estero come "I Solisti Veneti”.
Ha collaborato con artisti di fama internazionale in formazione cameristica, come Leonora Armellini, Vladimir Mendelssohn e Aylen Pritchin. Nel 2016 ha debuttato alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice con il Concerto di Mozart in Sol maggiore KV 216. Nel 2020 è stata selezionata, con altri cinque allievi di Salvatore Accardo, per realizzare l’integrale delle opere per violino e orchestra di W.A. Mozart, debuttando alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano e incidendo il Concerto n°2 KV 211, in uscita per Movimento Classical e pubblicato dalla rivista “Suonare”.

Eleonora De Poi

Laureata col massimo dei voti sia in Violino che in Viola in conservatori italiani e nel Conservatorium van Amsterdam, si distingue sin da piccola con vittorie in molteplici concorsi nazionali ed internazionali. In Quartetto ed in Duo si esibisce in sale da concerto in Italia ed all’estero, e in Europa come solista e spalla d’orchestra. Tra le sale più importanti dove ha suonato, si possono citare la Wiener Konzerthaus, la Royal Concertgebouw, TivoliVredenburg di Utrecht, la Muziekgebouw di Eindhoven, lo Shanghai Oriental Art Center, il Teatro dal Verme, il Palazzo Vecchio a Firenze. Si è inoltre perfezionata con vari musicisti di fama internazionale, tra cui Pierre Amoyal, Pavel Vernikov, Yair Kless, Salvatore Accardo e Francesco De Angelis. Suona un antico violino italiano del 1700.

Jessica Orlandi

Diplomata brillantemente in viola presso il Conservatorio di Mantova, si è successivamente perfezionata con Antonello Farulli, Danilo Rossi e Simone Briatore. Dopo l’esperienza nel ruolo di prima viola all’Accademia della Scala di Milano, ha collaborato con l’Orchestra da Camera di Mantova, l'Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia, I Solisti di Pavia, l'Orchestra Bruno Maderna di Forlì. Membro fondatore del Quartetto “Anthos”, ha all’attivo un'intensa attività cameristica nelle principali rassegne concertistiche e trasmissioni radiofoniche. Recentemente ha cominciato ad approfondire la prassi esecutiva barocca con i Maestri Stefano Marcocchi, Elisa Citterio ed Alessandro Tampieri.


Marco Venturini

Ha conseguito la laurea di secondo livello in violoncello e musica da camera con 110, lode e menzione. Ha ottenuto una borse di studio al “Festival del Mediterraneo” grazie alla quale si è esibito con i docenti Federico Agostini, Fabrizio Merlini e Luca Simoncini al concerto finale del festival. In occasione del festival “Rovigo Cello City” ha collaborato con musicisti di fama internazionale quali Bruno Canino, Massimo Quarta e Danilo Rossi. Da diversi anni suona con l’Orchestra d’Archi Arrigoni, partecipando a numerosi concerti, tournée e registrazioni. Con il trio “Hermes”, è stato vincitore assoluto del concorso internazionale di “Legnago” e ha ottenuto il primo premio al concorso “Città di Giussano”. Suona un violoncello Klotz del 1746. 


Alessandro Bizzarro

Diplomato in contrabbasso presso il Conservatorio di Vicenza, approfondisce lo studio a Vienna e Milano. Ha suonato in varie ensemble da camera e orchestre, accompagnando solisti di fama internazionale sotto la direzione di rinomate bacchette, con le quali ha l’opportunità di esibirsi in importanti teatri e sale da concerto in Europa, America e paesi arabi. Grande la curiosità musicale, che lo porta a incursioni in ambito jazz, pop, elettronico, folklorico e teatrale. Ha registrato per Rai, Amadeus, Velut Luna e Jazzy Records.


Lucija Kovačević

Laureata in flauto nel 2018 presso l’Accademia di musica di Zagabria nella classe della prof.ssa Marina Novak. È vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti in diversi concorsi solistici e per formazioni cameristiche. Nel corso degli studi, ha ricevuto il Premio del Decano per la migliore riuscita negli studi universitari nell'anno accademico 2014/2015. Come solista, viene regolarmente selezionata per esibirsi con l'Orchestra Sinfonica di Fiati delle Forze Armate Croate. Nel 2018 ha vinto l'audizione per il posto di primo flauto presso l'Orchestra del Teatro Nazionale Croato “Ivan pl. Zajc” di Fiume, dove attualmente lavora.

Nicola Bulfone

Ha conseguito il diploma di clarinetto presso il Conservatorio di Udine perfezionandosi successivamente alla Hochschule di Stoccarda con il Prof. Ulf Rodenhäuser. Collabora con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, la Fenice, il San Carlo, il Teatro Verdi di Trieste. Si è esibito come solista con l’Orchestra Filarmonica dello Stato del Messico, la Filarmonica Slovacca, l’Orquestra do Norte (Portogallo), la Filarmonica di Sofia, l’Orchestra Sinfonica del FVG, la Filarmonica di Bialystok (Polonia),  l’Orchestra da Camera di Rijeka (Croazia), la Vogtland Philharmonie (Germania), l’Orchestra di Krasnojarsk (Russia), l’Orchestra di Minsk e molte altre. Ha suonato assieme ai quartetti Moyzes, Tartini, Bennewitz, con il Trio Altenberg, l’Ensemble Villa Musica, i Deutsche Blaesersolisten in prestigiosi festival internazionali. Ha registrato per Agorà, Naxos, Bongiovanni e per varie Emittenti Radio- televisive.

Francesco Tirelli

Laureato in Strumenti a percussione presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine  con il massimo dei voti e la lode, si è perfezionato con i percussionisti del Teatro  “Alla Scala” di Milano e con M. Pastore, G. Romanenghi e M. Ben Omar. Ha partecipato a stages orchestrali tenuti dai M° F. A. Krager, professore  dell’Università di Huston (Texas) e da J. Van Der Roost, E. Corporon, T. Doss. Ha collaborato e collabora con diverse formazioni italiane e straniere come  l’Orchestra sinfonica del FVG, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’UK Symphony  Orchestra, il Divertimento ensemble, l’ensemble dei Percussionisti del Teatro “Alla  Scala”, l’Orchestra “Filarmonici Friulani”, con le quali ha tenuto concerti in  Italia, Austria, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Albania, Serbia, Montenegro, Croazia. Ha tenuto concerti da solista e in duo con il pianista Alessio Domini in Italia e  all’estero e con l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani.


I Papu: Andrea Appi e Ramiro Besa

Debuttano nel mondo dello spettacolo nel 1989 nel duo comico I PAPU. Forti di una comicità ficcante ma mai volgare che si nutre di aspetti di vita quotidiana e di attualità, sono chiamati a partecipare a Quelli che il calcio, a Le Iene, a Colorado Cafè Live. Partecipano anche ai film “Cose dell’altro mondo”, “Finché c’è prosecco c’è speranza” e “Il Grande Passo”. Accanto alle esperienze televisive, le produzioni teatrali si caratterizzano per spettacoli di grande efficacia comica che li impongono all’attenzione del pubblico come uno dei gruppi comici più amati del Nord Est. L’incontro con il regista di teatro Mirko Artuso porta nel 2013 alla creazione di un nuovo progetto sulla comicità popolare per costruire una modalità artistica che valorizzi il genere comico attraverso l’artigianalità alta e preziosa del teatro. Nascono così, spettacoli come “Fratelli Unici”, “Un prete ruvido” e “Si fa presto a dire elettrodomestico”.

Torna indietro

Altri eventi “City Concert”

Eventi trascorsi
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 18.30
Elia Cecino
Dal 2014 Elia Cecino si esibisce con continuità in recital solistici e cameristici spaziando nel repertorio  presso numerose sale europee.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 17.00
Duo Olga Gavryliuk e Iuri Marchesin
Il duo pianistico Gavryliuk-Marchesin, nasce nel 2016 sotto la guida del M° Isabella Lo Porto.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 15.30
Sebastiano Gubian
Si laurea presso il Conservatorio di Trieste con 110 e lode, sotto la guida di G. Albanese.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 12.10
Massimiliano Grotto
Classe 1997, inizia lo studio del pianoforte all'età di otto anni. Frequenta il Biennio Accademico presso il Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto sotto la guida del M° Massimiliano Ferrati, con il quale ha conseguito il diploma triennale con il massimo dei voti e la lode.
20/06/2021
Convento di San Francesco ore 10.45
Sebastiano Mesaglio
“Un pianista che è veramente musicista nel senso più ampio del termine: usa intelletto, fantasia e sensibilità in un equilibrio mirabile” Luca Ciammarughi – Radio classica.
19/06/2021
Teatro Verdi ore 21.00
Roberto Prosseda
Dante d'improvviso di Cristian Carrara

In prima esecuzione assoluta la nuova commissione di Piano City Pordenone in occasione dell’Anno di Dante. Con musiche di Bach, Liszt, Schumann, Brahms, Chopin e Mendelssohn.

 

19/06/2021
Convento di San Francesco ore 18.30
Leonardo Colafelice

Leonardo Colafelice nell’agosto 2016 è risultato il vincitore del Secondo Premio nel prestigioso concorso “Cleveland International Piano Competition” ricevendo inoltre tre premi speciali.

19/06/2021
Convento di San Francesco ore 17.00
Elisa Rumici
Elisa Rumici è una pianista italiana. Ha vinto 24 tra primi premi e primi premi assoluti in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ottenendo la possibilità di esibirsi (sia come solista che come camerista) in importanti festival musicali e in prestigiose sale come la Fazioli hall di Milano o le Sale Apollinee del teatro La Fenice di Venezia.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 15.30
Kostandin Tashko
Kostandin Tashko è nato a Tirana nel 1997 e da poco tempo sta frequentando il corso di laurea sotto la guida della prof.ssa Teresa Trevisan al Corservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. All’età di 23 anni Kostandin è uno dei più giovani artisti che hanno ottenuto la nomina per il più prestigioso premio “Strumentista dell’anno” in Albania.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 12.10
Adelajd Zhuri
Adelajd Zhuri nato in Albania nel 1998, ha iniziato a studiare il pianoforte all'età di sei anni con l'importante didatta albanese Valbona Kasaj.
19/06/2021
Convento di San Francesco ore 10.45
Elisa Bordin
Elisa Bordin nata nel 1998 a Vicenza, intraprende lo studio del pianoforte con M° Maddalena Falda. Dal 2016 studia con il M° Marian Mika, dapprima presso l’Accademia Chopin e, dal 2020, presso l’Accademia A. Pozzi di Corsico.