Street concert

Ostinato: concerto per quattro pianoforti

23/06/2019 presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 17.00
Programma:

A. Honneger arr. Daniele Russo, Pacific 231
popolare armeno arr. Valter Sivilotti, Sono Yar
C. Orf arr. Caterina Croci, In taberna quando sumus
A. V. Mosolov arr. Valter Sivilotti, Fonderia D’acciaio
Sting arr. Valter Sivilotti, Russians
M. Ravel arr. Valter Sivilotti, Bolero
G. Bregovich arr. Valter Sivilotti, Ederlezi
L. v. Beethoven arr. Valter Sivilotti, Adagio sostenuto dalla sonata Al chiaro di luna
Meade (Lux) Lewis arr. Valter Sivilotti Valter Sivilotti, Honky Tony train blues Ekecheria
W.A. Mozart arr. Valter Sivilotti, Marcia alla turca


Miho Fujimoto (Giappone), Fumika Fukaya (Giappone), Aleksandra Kamenskaya (Estonia) Wiktoria Kaminska (Polonia)

Elaborazioni e arrangiamenti Valter Sivilotti, maestro concertatore Johannes Kropfitsch

L'Accademia Musicale Naonis di Pordenone, con la proposta di quattro pianoforti che suonano in simultanea e attraverso l’esecuzione di un programma ricercato, vuole richiamare l’idea di forza e velocità per offrire al pubblico un’esperienza multisensoriale. Utilizzare un luogo inusuale, diverso dai teatri tradizionali, consente di riunire attraverso la musica persone con la voglia di arricchirsi senza barriere. In scena quattro musiciste di fama internazionale che suoneranno simultaneamente quattro pianoforti offrendo al pubblico una performance inedita e di straordinario valore. Maestro concertatore Johannes Kropfitsch, uno dei più importanti pianisti europei, vincitore di prestigiosi premi internazionali e docente al Conservatorio di Vienna. Il programma, invece, è pensato, creato e trascritto dal compositore e arrangiatore friulano pluripremiato Valter Sivilotti, nonché direttore artistico dell'Accademia Musicale Naonis.


L’Accademia Musicale Naonis è l’orchestra pordenonese fondata nel 1998 dal maestro Beniamino Gavasso, è unanimemente riconosciuta fra le più rappresentative orchestre regionali. Composta da musicisti provenienti dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dal vicino Veneto, nel suo curriculum può vantare numerose collaborazioni con solisti e direttori di fama internazionale. Poliedrica e trasversale è la sua produzione. Le varie iniziative vanno dai concerti di musica classica per cori e orchestra, ai concerti di musica sacra, alla musica jazz, a spettacoli con inserimento di danza.

Fumika Fukaya

Nata ad Aichi in Giappone, ha avuto la sua prima lezione di piano a quattro anni. Durante la sua infanzia ha vinto premi in prestigiosi competizioni per bambini. Nel 2000 ha vinto il premio nella competizione della “giapponese education association”. Debutta con la Nagoyas Philarmonic Orchestra suonando il secondo concerto per piano di Camil Saint-Saëns. Fa diversi concerti in molti paesi fra cui Giappone, Italia, Germania, Svizzera e Austria. Nel 2010 vince il terzo premio del professor Dichler Competition e il primo premio l’anno successivo. Ad oggi studia con rinomati professori quali: Chiho Hattori, Noriko Mizuno, Chiho Kondo e Gen Ichiro Murakami e partecipa a masterclass con musicisti come Karl-Heinz Kämmerling, Viktor Teuflmayr, Jura Margulis, Victor Goldberg, Igor Cognolato, Alexander Jenner, Roberto Turrin e Paul Badura-Skoda. Nel 2015 debutta in duo con Kamenskaja-Fukaya, alla Mozartshaus. Nel 2016 vince il secondo premio della competizione internazionale in Italia a San Donà di Piave. Lo stesso anno arriva in finale al concorso J.S. Bach a Würzburg, in Germania e vince il premio nella quindicesima competizione Fidelio nell’interpretazione con il suo nuovo trio di nome Alf. Nel 2016 finisce gli studi con un concerto per piano nel Musik und Kunst Privatuniversität der Stadt Wien con il maestro Johannes Kropfitsch. Attualmente studia accompagnamento strumentale con Denise Benda.

Miho Fujimoto

All’età di cinque anni comincia lo studio del piano, diplomandosi al Toho Gakuen College, con il professore Nobuhito Nakai e il professore Mayuko Onishi, recentemente studia con il maestro Johannes Kropfitsch al Music and Arts University di Vienna. Miho Fujimoto ha ricevuto il primo premio alla diciottesima Saitama Piano Competition e ha vinto al quarantesimo PTNA Piano Competition.

Aleksandra Kamenskaja

Estone, inizia i suoi studi musicali all’età di cinque anni. I suoi insegnanti all’Estonian Academic of Music and Theatre furono: Ivari Ilja e Irina Zahharenkova. Nel 2015 inizia un Master in Arts cum Laude. Dal 2014 studia al The Music and Arts University di Vienna, nella classe universitaria del maestro Johannes Kropfitsch. Durante gli suoi studi ha partecipato a diversi concorsi e masterclass, con pianisti quali Paul Badura-Skoda, Alfredo Perl, Heinz Medjimorec, Dmitri Bashkirov, Alexander Sandler, Mats Widlund, Svetlana Navassardjan, Eliso Virsaladze, Nina Seregina. Aleksandra tiene concerti come solista e in gruppi cameristici in diversi paesi europei. Suona in diverse orchestre quali la Estonian National Symphony Orchestra and Tallinn Chamber Orchestra, direttori Lutz Köhler, Czeslaw Grabowski e Risto Joost.

Wiktoria Kaminska

Nata in Russia a Noworosyjsk, inizia i suoi studi di pianoforte all’età di sei anni. Dal 2006 studia al Conservatorio di Klagenfurt con Alexei Kornienko. Attualmente continua i suoi studi alla Privatuniversität der Stadt Wien con il maestro Johannes Kropfitsch. Segue inoltre lezioni da Konstantin Bogino, Laszlo Baranyay, Harald Ossberger, Klavierduo Genova e Dimitrov. Nel 2013 riceve il premio Yehudi live Music. Ha collaborato con il Klagenfurter Ensemble ed è stata premiata al concorso Ladies Voice. Nel 2014 ha partecipato al Opernprojekt. Come solista ha partecipato al Proko KK3 con la Symphony Orchester, sempre come solista ha accompagnato ORF Matinea e diversi pianisti di musica da camera.

Valter Sivilotti

Pianista, compositore e direttore d’orchestra tra i più acclamati, Valter Sivilotti ha collaborato con i più noti artisti della canzone d’autore, a contatto con il mondo della musica jazz e della musica classica: le sue composizioni vengono oggi infatti eseguite dalle maggiori orchestre nei teatri di tutto il mondo. Ha scritto le musiche originali per lo spettacolo teatrale La variante di Luneburg con Milva, Walter Mramor e Paolo Maurensig (80 repliche). Il balletto Voglio essere libero commissionato dal Mittelfest è stato presentato in prima assoluta a Cividale per poi risultare vincitore del premio Anita Bucchi come miglior musica per balletto 2009. Ha collaborato con Simone Cristicchi. Nel 2017 ha seguito, come direttore musicale, Gigliola Cinquetti nel suo tour internazionale. Dal 2017 segue, come direttore musicale, anche il tour internazionale di Alessandro Safina. Dal 2016 lo vede anche impegnato, in qualità di arrangiatore e direttore d’orchestra, in numerose manifestazioni dedicate a Mogol (di e con Mogol). Docente al conservatorio R. Duni di Matera, Valter Sivilotti è Cavaliere all’ordine della Repubblica Italiana.

Johannes Kropfitsch

Johannes Kropfitsch ha studiato sotto la guida di Hans Graf presso la Hochschule für Musik von Wien, ottenendo nel 1985 il diploma in Pianoforte con menzione speciale. Dopo il diploma si perfeziona con Stanislav Neuhaus, Alexander Jenner e Wilhelm Kempff, ottenendo inoltre la laurea in Legge presso l’Università di Vienna nel 1987. Si è distinto in numerosi Concorsi Pianistici Internazionali, risultando vincitore di premi ai concorsi: Viotti di Vercelli (1984), Città di Senigallia (1975), Marguerite Long a Parigi (1981), Bösendorfer a Vienna (1985). A partire dal 1975 forma con la sorella e il fratello il Jess Trio Wien, con il quale si è esibito nelle più importanti sedi concertistiche mondiali e con il quale da vent'anni è regolarmente inserito nel cartellone della Konzerthaus di Vienna. Come solista esegue un repertorio tradizionale con particolare interesse verso l’integrale di opere quali le 32 Sonate di Beethoven, Il Clavicembalo ben temperato di Bach e gli Studi op.10 e 25 di Chopin; inoltre è riconosciuto interprete degli autori della seconda Scuola Viennese, Schönberg, Berg e Webern. Ha fondato nel 1993 il Concorso J. Brahms a Portschach (Austria). Nel 1985 ha iniziato l’insegnamento come assistente del maestro Hans Graf e attualmente è Direttore del Dipartimento di Strumenti a tastiera presso il Koservatorium Wien. Formatosi e compiuti gli studi all’Università della Musica di Vienna, dal 1987 svolge intensa carriera concertistica come solista e con formazioni da camera. Nel 1988 debutta al Musikverein di Vienna come solista con l’orchestra RSO, nel 1988 con i Filarmonici e i Sinfonici di Mosca; nel 1996 è impegnato in un ciclo di concerti con lo Jess Trio Wien nella Mozart- Saal di Vienna; nel 1990 è ospite del Musikverein con i 24 studi di F. Chopin, nel 1996 della Wiener Konzerhouse con l’intero Clavicembalo ben temperato di J.S. Bach; nel 2002 in Italia con le 32 Sonate di L. van Beethoven. Dal 1985 è docente presso la Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Vienna e dal 1992 al 1999 al Konservatorium di Klagenfurt, attualmente insegna al Konservatorium di Vienna. Tiene regolarmente masterclass di pianoforte e di musica da camera in Austria, Italia, USA. Nel 1993 fonda il concorso Brahms a Pörtschach e con le sue ricerche musicologiche contribuisce alla riscoperta del trio di F. Liszt ed è artefice della prima esecuzione della versione dei Verklärten Nacht di Schönberg per trio.

Torna indietro

Altri eventi “Street concert”

Eventi trascorsi
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 19.00
Giacomo Franzoso
Pianista, compositore e insegnante, è nato a Venezia nel 1983. Spinto dalla ricerca di una libertà interpretativa ed espressiva, si interessa alla musica moderna e in particolare al jazz e all’improvvisazione. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Università Ca’ Foscari, si diploma con lode in Jazz al Conservatorio B. Marcello di Venezia.
23/06/2019
presso Arena Marcolin Urban Green ore 19.00
Minimal Klezmer
Minimal Klezmer è un elogio allo spirito delle piccole orchestre di klezmorim che percorrevano i vasti spazi dell'Europa orientale fino all'inizio del ventesimo secolo. Il trio Minimal Klezmer nasce nel 2011 a Londra per volontà di tre musicisti accomunati da formazione classica con deviazione improvvisativa, una vaga affinità con l’estetica della performance dadaista, e infine una fatale passione per la musica klezmer.
23/06/2019
presso Galleria Asquini ore 18.30
Denis Feletto
Si diploma in Pianoforte Classico al Conservatorio Tartini di Trieste, sotto la guida di Maria Chiara Massenz nel 1998. La sua passione per le espressioni musicali della tradizione afro-americana lo portano nel 2002 a fondare il coro Gospel “Rainbow Spirits” di San Polo di Piave e a approfondire la musica jazz prima con Bruno Cesselli successivamente al conservatorio “Buzzolla” di Adria dove nel 2011 consegue il Diploma Accademico di II livello in Musica Jazz.
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 18.00
Luca Ridolfo
Classe 1991, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di sette anni, frequentando vari insegnanti tra cui Maria Papa, Mauro Colombis, Carlo Corazza, Rudy Fantin. Ha conseguito numerosi esami in vari Conservatori con ottimi risultati. In terza media è stato chiamato a suonare in presenza dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
23/06/2019
presso Corte Policreti ore 17.30
Gianpaolo Rinaldi
Gianpaolo Rinaldi è un pianista, hammondista e compositore friulano attivo sulla scena jazzistica del nord est italiano, grazie a un percorso professionale che lo vede presente come side man e come band leader. Ha suonato al fianco di molti dei più rappresentativi musicisti del territorio, con importanti collaborazioni con artisti di caratura nazionale ed internazionale.
23/06/2019
presso Palazzo Ricchieri ore 17.00
Duo Giacomo Spampinato e Gaetano Manara
Dopo aver studiato con la Pina Freni, Giacomo Spampinato ha continuato i suoi studi con il maestro Corrado Ratto a Catania presso l’Istituto Musicale V. Bellini dove ha conseguito il diploma di secondo livello in pianoforte, con il massimo dei voti, la lode e il diritto di pubblicazione della tesi di laurea nell’ottobre 2017.
Gaetano Manara è nato a Negrar di Valpolicella (Vr) nel 1992 e si è diplomato in violoncello al Conservatorio “Felice Evaristo Dall’Abaco” di Verona studiando con la professoressa Annalisa Petrella.
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 16.30
6-13 Talents

Beatrice Baldissin, Chiara Bleve, Matteo Bortolazzi, Arianna Castellani, Filippo Alberto Rosso, Arianna Salvalaggio: sei giovani pianisti nella cornice suggestiva della Loggia del Municipio.

23/06/2019
presso Galleria Asquini ore 16.00
Luis Di Gennaro
Omaggio a Fabrizio De André
“Un omaggio a Fabrizio De Andrè” è il titolo del concerto interamente dedicato al cantautore genovese scomparso prematuramente nel 1999, divenuto famoso grazie alle innumerevoli canzoni che spesso riguardavano i soggetti emarginati e i dimenticati della società.
23/06/2019
presso Palazzo Ricchieri ore 15.00
6-13 Talents
Beatrice Baldissin, Chiara Bleve, Matteo Bortolazzi, Arianna Castellani, Filippo Alberto Rosso, Arianna Salvalaggio: sei giovani talenti in una cornice esclusiva
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 12.30
Duo Boidi
Il Duo pianistico, formato dai fratelli Luciano e Daniele Boidi (96-97) già allievi di G. Lovato, muove i primi passi come duo nella classe del M° Franco Calabretto. Finalisti dell’VIII edizione del “remio L. Brunelli, considerati tra i migliori dodici pianisti italiani e stranieri, il loro nome compare nella lista degli eccellenti 12 pianisti neo laureati under 24 del “34° Premio Venezia” riservato a soli 74 artisti provenienti da tutti i Conservatori Italiani.
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 11.30
Samuele Stefanoni
Compie gli studi classici sotto la guida del Maestro Gianni Della Libera, mostrando contemporaneamente particolare interesse verso il jazz e il linguaggio improvvisato che lo portano a compiere ulteriori studi inizialmente sotto la guida del Maestro Arno Barzan e, dal 2005 con il Maestro Bruno Cesselli, frequentando il Gorizia Jazz Workshop (2005) e il Barry Harris Workshop (2013, 2015, 2016).
23/06/2019
presso Palazzo Sbrojavacca ore 11.30
Giacomo Franzoso
Pianista, compositore e insegnante, è nato a Venezia nel 1983. Spinto dalla ricerca di una libertà interpretativa ed espressiva, si interessa alla musica moderna e in particolare al jazz e all’improvvisazione. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Università Ca’ Foscari, si diploma con lode in Jazz al Conservatorio B. Marcello di Venezia. Partecipa a seminari jazz in Italia, tra cui Siena Jazz, e frequenta l’Hudson Jazz Workshop a New York.
23/06/2019
presso Galleria Asquini ore 11.30
Francesco De Luisa
Francesco De Luisa si diploma in pianoforte nel 2010 presso il conservatorio "G. Tartini" di Trieste, sotto la guida di Massimo Gon. In seguito, si laurea al biennio specialistico in Jazz nel 2013 presso il medesimo conservatorio, studiando con Klaus Gesing, Giovanni Maier, Matteo Alfonso e Stefano Bellon, conseguendo il massimo dei voti e la lode.
23/06/2019
presso Palazzo Gregoris ore 11.30
Giuliano Poles
Giuliano Poles inizia lo studio del Pianoforte all’età di 8 anni; a 14 anni viene ammesso al Conservatorio J. Tomadini di Udine; durante questo percorso ha avuto l’onore e l’opportunità di poter studiare con grandi Maestri tra i quali Daniel Rivera, Lukáš Michel, Luigi di Ilio, Ugo Cividino e Antonio Nimis.
23/06/2019
presso Corte Policreti ore 10.30
Marco Clavorà Braulin
Dopo aver debuttato all'età di sedici anni durante la “Maratona Liszt” organizzata dall'Accademia Nazionale di “Santa Cecilia” a Roma, ha ottenuto un notevole successo e ha ricevuto prestigiosi premi in tutto il mondo come il 1° Premio e la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana al 32° Concorso Pianistico Internazionale “Valentino Bucchi” di Roma, il 3° Premio e il Premio speciale per la Migliore Interpretazione di Franz Liszt al 13° Concorso Pianistico Internazionale “Son Altesse Royale la Princesse Lalla Meryem” a Rabat. Ha tenuto concerti in prestigiose sedi.
23/06/2019
presso Palazzo Sbrojavacca ore 10.30
Daniele Cardellicchio
Inizia a studiare pianoforte a 8 anni sotto la guida della professoressa Fiorella Mattiuzzo. frequentando la scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale G. Lozer di Pordenone, seguito dalla professoressa Anna Baratella, il pianoforte diviene la sua passione.
23/06/2019
presso Loggia del Municipio ore 10.00
Luis Di Gennaro
Omaggio a Fabrizio De André
Luis Di Gennaro è avellinese ma di famiglia argentina, classe 1988. Il suo percorso musicale inizia nel 1995 con le prime lezioni impartitegli dal M° Vincenzo Colella, per poi proseguire al Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli. Dal 2011 si dedica esclusivamente allo studio del jazz studia formandosi con maestri per lui fondamentali: Danilo Rea, Stefano Giuliano e Aaron Goldberg.
23/06/2019
presso Park Vallona ore 04.10
Alba del pianoforte è un concerto insolito perché si svolge al sorgere del sole. Al piano: Arno Barzan, Bruno Cesselli, Paolo Corsini, Juri Dal Dan, Denis Feletto, Luca Ridolfo, Gianpaolo Rinaldi
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 21.00
David’s Pianosound
Nome d'arte di Davide Stramaglia. Nato a Torino il 18 giugno 1978, ho iniziato a suonare il piano all’età di quattordici anni. Ho studiato per i primi sei anni musica classica presso l’Istituto Civico di Musica di Alba e successivamente al Conservatorio A.Vivaldi di Alessandria.
22/06/2019
presso Ristorante FFinaly ore 20.00
Luca Alemagna
Pianista e flautista, sin da piccolo ha cominciato l’attività concertistica prendendo parte a diverse trasmissioni televisive su reti private locali, fino al superamento del provino in Rai nel 1991 dove interpreta Mozart dodicenne. Nel 2006 debutta come flautista al Teatro Stabile di Potenza nell’Orchestra Sinfonica Lucana diretta dal Maestro Roberto Soldatini.
22/06/2019
presso Ristorante FFinaly ore 19.00
Christian Carlino
Mi chiamo Christian Carlino, in arte DeLord, classe 1985. Pianista, compositore e creativo dall’animo pop ma con innata la voglia di imparare e formulare sempre nuove idee. La libertà di espressione fa parte del mio modo di essere e trova forma nelle mie passioni.
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 19.00
Duo Musti
Maria e Francesca Musti, diplomate in Pianoforte, entrambe con ottime votazioni, al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari, hanno arricchito la loro formazione artistica con altre esperienze: Maria è diplomata anche in Clavicembalo e Didattica della Musica e laureata con il massimo dei voti in Discipline della Musica (DAMS) presso l’Università di Bologna; Francesca compone.
22/06/2019
presso Galleria Asquini ore 19.00
Alfredo Rizzi
Musicista, sociologo, musicoterapista, concepisce la musica come mezzo essenziale sia a livello artistico che personale e terapeutico. Pianista di formazione classica e jazzistica, da molti anni si dedica alla composizione.
22/06/2019
presso Corte Policreti ore 18.30
Antonia Miller
La giovane pianista Antonia Miller, definita da Martha Argerich «giovane talento molto promettente», in questi ultimi anni si è guadagnata una reputazione internazionale in continua ascesa, esibendosi in molti Paesi. Nata in Germania nel 1994, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di dieci anni.
22/06/2019
presso Ristorante FFinaly ore 18.00
David’s Pianosound
Nome d'arte di Davide Stramaglia. Nato a Torino il 18 giugno 1978, ho iniziato a suonare il piano all’età di quattordici anni. Ho studiato per i primi sei anni musica classica presso l’Istituto Civico di Musica di Alba e successivamente al Conservatorio A.Vivaldi di Alessandria.
22/06/2019
presso Palazzo Sbrojavacca ore 17.30
Francesco Corrado
Classe '95, inizia lo studio del pianoforte da autodidatta. Negli anni successivi approfondisce lo studio della composizione. Inizia con le sue prime esperienze musicali nel 2010, suonando in diversi gruppi locali e arricchendo così il suo background musicale.
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 17.30
Manuel Zito
Inizia a suonare e studiare il pianoforte a 5 anni. Nel 2002 ascolta il disco “A rush of blood to the head” dei Coldplay che lo porta ad ascoltare e a suonare anche musica “non classica”. Parallelamente allo studio del pianoforte, che lo porta al diploma al Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli nel 2012, inizia a suonare con gruppi di vario genere in giro per l’Italia.
22/06/2019
presso Galleria Asquini ore 16.30
Lorenzo Magnino
Lorenzo Magnino è nato a Pordenone nel 2000. Si è avvicinato alla musica con i corsi di propedeutica con le percussioni alla scuola Takam di Roveredo in piano.
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 16.00
Elena Sartori
Nata a Treviso l’11 giugno 1999, inizia lo studio del pianoforte a 11 anni. Dopo aver superato da privatista le certificazioni preaccademiche A e B di pianoforte nei conservatori statali, dal 2016 studia con la professoressa Maria Tea Lusso all’Accademia Musica Treviso.
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 15.00
Alessandro Del Gobbo
Alessandro Del Gobbo si è diplomato con il massimo dei voti, la lode e la Menzione Speciale sotto la guida della professoressa Franca Bertoli al Conservatorio Tomadini di Udine, presso il quale attualmente è iscritto al Biennio ad indirizzo solistico con i professori Franca Bertoli e Luca Rasca.
22/06/2019
presso Galleria Asquini ore 15.00
Christian Carlino
Mi chiamo Christian Carlino, in arte DeLord, classe 1985. Pianista, compositore e creativo dall’animo pop ma con innata la voglia di imparare e formulare sempre nuove idee. La libertà di espressione fa parte del mio modo di essere e trova forma nelle mie passioni.
22/06/2019
presso Corte Policreti, Palazzo Montereale Mantica, Palazzo Ricchieri, Palazzo Sbrojavacca ore 15.00
La staffetta delle Scuole
Piano City Pordenone mette a disposizione quattro angoli della città ai migliori allievi delle scuole di musica del territorio. Sarà una staffetta che darà modo ai giovani pianisti di accendere di musica la città.
22/06/2019
presso Corte Palazzo Policreti ore 12.30
Francesco Corrado
Classe '95, inizia lo studio del pianoforte da autodidatta. Approfondisce lo studio della composizione. Inizia le sue prime esperienze musicali nel 2010 suonando in diversi gruppi locali, arricchendo così il suo background musicale.
22/06/2019
presso Palazzo Sbrojavacca ore 12.30
Bruno Cesselli
Dopo severi studi tradizionali, si interessa al jazz e all’improvvisazione. Da quel momento inizia anche l’attività di arrangiatore, che continua tuttora con l’elaborazione di partiture per le formazioni più varie; gli vengono commissionati numerosi lavori da orchestre locali ed italiane, e da orchestre europee, nonché moltissime composizioni per formazioni cameristiche, dal duo, al quartetto ad ensemble di vario tipo.
22/06/2019
presso Galleria Asquini ore 12.00
Jacopo Croci
Nasce a Como, a 18 anni si trasferisce a Milano per studiare composizione al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove si diploma nell’Ottobre 2016. Sempre a Milano, studia musica per film all’Accademia Civica, dove conosce importanti maestri quali Sergio Miceli e Franco Piersanti.
22/06/2019
presso Palazzo Ricchieri ore 12.00
Carolina Danise
Nata nel 1994, Carolina Danise intraprende lo studio del pianoforte all'età di 8 anni. Dopo essersi diplomata con lode e menzione speciale sotto la guida del M° Gabriella Olino al conservatorio di Salerno, intraprende un corso di alto perfezionamento con i Maestri Pietro Gatto e Leonid Margarius.
22/06/2019
presso Chiostro Biblioteca Civica di Pordenone ore 11.30
Luca Alemagna
Pianista e flautista, sin da piccolo ha cominciato l’attività concertistica prendendo parte a diverse trasmissioni televisive su reti private locali, fino al superamento del provino in Rai nel 1991 dove interpreta Mozart dodicenne.
22/06/2019
presso Corte Policreti ore 11.30
Maria Iaiza
Maria Iaiza (classe ’98), si è diplomata con Lode al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Prosegue gli studi al Conservatorio “G. Tartini” di Trierste nella classe del M° Teresa Trevisan.
22/06/2019
presso Galleria Asquini ore 11.00
Fiamma Velo
Nata a Camposampiero (PD) nel 1992 e cresciuta a Cortina d’Ampezzo, Fiamma Velo inizia a studiare pianoforte all’età di 5 anni e, giovanissima, a comporre musica originale, presentandola in diversi concerti.
22/06/2019
presso Palazzo Montereale Mantica ore 11.00
Manuel Zito
Inizia a suonare e studiare il pianoforte a 5 anni. Nel 2002 ascolta il disco “A rush of blood to the head” dei Coldplay che lo porta ad ascoltare e a suonare anche musica “non classica”. Parallelamente allo studio del pianoforte, che lo porta al diploma al Conservatorio “S.Pietro a Majella” di Napoli nel 2012, inizia a suonare con gruppi di vario genere in giro per l’Italia.
22/06/2019
presso Corte Palazzo Policreti ore 10.30
Chiara Bonaventura
Chiara Bonaventura, giovane pianista e concertista Siciliana compie i suoi studi presso l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania sotto la guida del maestro Epifanio Comis. Alla sua formazione pianistica contribuisce l’incontro con illustri personalità, che l'hanno portata a conoscere le realtá musicali di gran parte del mondo.
22/06/2019
presso Palazzo Ricchieri ore 10.30
Romeo Zucchi
Nato a Parma, si è diplomato in pianoforte nel 2000 al Conservatorio di musica “A. Boito” di Parma, sotto la guida della professoressa Sun Kyung Lee. Ha frequentato il corso di musica da camera di Pierpaolo Maurizzi e quello di composizione di Fabrizio Fanticini.
22/06/2019
presso Palazzo Sbrojavacca ore 10.30
Paolo Corsini
Intraprende in giovane età lo studio del pianoforte addentrandosi sia nel repertorio classico che jazzistico, affidandosi alle cure di Bruno Cesselli, Battista Pradal, Davide Bucciol e Massimo Nason. Nel 2004 frequenta i seminari estivi di Siena Jazz e ottiene nel 2010 il diploma accademico di II livello in musica jazz presso il Conservatorio di Adria.